Detto tra noi...

Cucina indiana: la ricetta di Raju per il Paneer Masala.

In India ho davvero mangiato benissimo e, per tutti quelli che amano la cucina piccante, le ricette indiane sono un MUST! Io ho adorato il Paneer Masala sin dal primo boccone ed è il piatto che ho ordinato più spesso e che mi sono ripromessa di replicare: praticamente consiste in uno spezzatino di formaggio tuffato in un cremoso sugo a base di pomodoro e spezie varie.

Il Paneer, infatti, ricorda la nostra ricotta ma con una consistenza più compatta. In India viene consumato fresco, o in cottura alla piastra, sotto forma di stufato, in spiedi alla brace e molto altro ancora.

A Jaipur mi è capitato di conoscere Raju, un ragazzo adorabile al quale, parlando del più e del meno, ho confessato la mia passione per questo particolare piatto; dopo neanche 2 minuti ho ricevuto un pratico Whatsapp con la ricetta della mamma di Raju per preparare il migliore Paneer Masala (così almeno mi è stato assicurato!) al mondo. Proviamo?

Ingredienti (non specifica per quante persone, sigh!)
300 gr di Paneer
3 pomodori medi
1/2 cucchiaino di zenzero tritato
3 cipolle medie tritate finemente
anacardi
1 cucchiaino di Masala in polvere
coriandolo fresco
1 cucchiaino di peperoncino in polvere
40 cucchiai di panna fresca
2 cucchiai di ghee o burro
acqua calda
sale q.b.

Preparazione:

  • Tritate le cipolle, gli anacardi e tenete a portata di mano lo zenzero
  • In padella o nel wok mettete il ghee, aggiungete le cipolle e fate soffriggere fino a quando avrà un colore “oro”; subito dopo aggiungete la polvere di peperoncino, lo zenzero e gli anacardi. Mescolate per un paio di minuti.
  • Aggiungete i pomodori (o la passata di pomodoro), la panna fresca e salate. Aggiungete mezza tazza di acqua calda e fate cuocete fino a quando il liquido non si sarà ritirato. Aggiungere quindi il paneer a dadini e insaporite con il Masala. Alla fine guarnite con coriandolo fresco.

Direi che sembra abbastanza facile, no?  🙂
 

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *