Cosa vedere a Delhi in un giorno.
Asia,  I miei viaggi

Delhi in un giorno: cosa vedere in 24 ore nella capitale indiana.

D come Delhi, croce e delizia di molti viaggiatori! La maggior parte delle persone la odiano dopo neanche 10 minuti dall’arrivo. “Perché?“, vi starete chiedendo; il motivo risiede nel fatto che Delhi non ti fa uscire dalla “comfort zone” bensì ti ci catapulta fuori a grandi calci nel sedere! Una città spietata, che non concede sconti a nessuno, ma posso assicurarvi che se gli darete una chance, Delhi in un giorno solo saprà stupirvi e alla fine conquisterà anche i più scettici: basta essere nel posto giusto al momento giusto.

Cronologia per visitare Delhi in un giorno.

Come per tutte le città smisuratamente grandi, per visitare Delhi in un giorno bisogna tenere a mente distanze, possibilità e tutta una serie di variabili come il giorno, il periodo dell’anno e le condizioni climatiche.

A grandi linee, comunque, avendo a disposizione solo 24 ore occorre soprattutto il dono della sintesi 🙂 e quella che segue è appunto una sintetica cronologia che vi consiglio di seguire alla lettera.

Ore 07.00: è l’alba di un lungo giorno. Svegliatevi presto per visitare Old Delhi.

Già dalla tarda mattinata, quando la maggior parte delle comitive di turisti arriva in città e i bazaar che si nascondono tra le strette strade sono a pieno regime, Old Delhi diventa un girone infernale! Il mio consiglio, quindi, è di visitare questo pittoresco quartiere al mattino presto, quando non fa troppo caldo e la ressa di persone è ancora sopportabile.

Ore 08:00: la bellissima moschea Jama Masjid.

Non vi sembra strano che la prima cosa che vi consiglio di visitare a Delhi sia una moschea? Un luogo di culto musulmano in un paese, però, a larga maggioranza induista…scelta particolare ma strategica!

La Jama Masjid si trova proprio nel cuore di Old Delhi, un quartiere che già al mattino presto si popola di venditori ambulanti, mucche, lavoratori, turisti e bambini che – forse – si dirigono a scuola!

Visitarla di buon’ora vi darà un grande vantaggio: se sarete bravi da svegliarvi abbastanza presto, potrete respirare la spiritualità del posto quasi in solitudine, con solo qualche piccione a farvi compagnia.

L’entrata è gratuita ma dovrete pagare se volete portare con voi macchina fotografica e cellulare.

Avviso per il gentil sesso: anche se vi vestirete in modo più che pudico, all’ingresso vi sarà fornita una “vestaglia”, di colore arancio o oro, tanto per essere certi che non possa sfuggire un pezzo di pelle nuda.

Ufffffffffffffffffffffffffff…

Ore 09.00: il Red Fort di Delhi

Dopo la moschea, con una passeggiata di una decina di minuti, si arriva al Red Fort, un altro must delle cose da vedere a Delhi in un giorno.

Questa visita vi terrà impegnati per almeno 2 ore e la fila all’ingresso potrebbe essere lunga: il Red Fort è tappa irrinunciabile persino di chi si ferma a Delhi solo qualche ora, in arrivo o in partenza dall’India!

Travel Tip: io vi consiglio di visitare il Red Fort con una buona guida locale. Se non ne conoscete nessuna non preoccupatevi: saranno loro a trovare voi!

Il Red Fort di Delhi: tappa irrinunciabile di chi vuole vedere Delhi in un giorno.
Il Red Fort di Delhi.

Ore 11:30: i bazaar di Old Delhi

Old Delhi pullula di bazaar: tra le strette strade e i Katra (vicoli coperti) troverete ogni ben di Dio, dagli articoli più impensabili ai saari, dai braccialetti di vetro ai pezzi di ricambio per le auto!

Una folla umana inimmaginabile si dibatte tra le bettole di street food e i negozi di gioielli, con i carretti troppo pesanti trasportati da uomini sempre troppo magri: è la vera India quella che vedrai nei mercati di Old Delhi!

Ore 12:30: pranzo nel Gurudwara.

Lo Sri Bangla Sahib Gurdwara è il più grande tempio sick di Delhi e uno dei principali di tutta l’India.

La sua bellezza è fuori discussione: prendetevi il tempo necessario per esplorarne gli spazi principali e per fare un giro intorno al “lago sacro”, una specie di piscina dove i fedeli entrano per purificarsi.

Non appena finita la visita, però, non vi è venuto un certo languorino? L’orario è quello giusto e, a dirla tutta, non siamo venuti qui per caso: nei tempi sick si mangia!

Non si viene al Gurudwara per scroccare del cibo ma per vivere un’esperienza bellissima: quella di mangiare insieme ai fedeli e a tutti quelli che vorranno unirsi a questa sorta di “pranzo sociale”. I sick, infatti, vivono questo momento come un modo per abbattere le differenze religiose, culturali e sociali: tutti sono i benvenuti alla tavola dei sick.

Se decidete di fermarvi a mangiare nel tempio basterà seguire queste semplici indicazioni: chiedete a qualcuno dove si trovano le cucine e proseguite nella direzione che vi indicheranno; quando incontrerete un patio con molta gente seduta è terra sarete arrivati! Sedetevi con gli altri e aspettate il vostro turno per accedere alla sala da pranzo, dopodichè sedetevi per terra, lungo le stuoie che attraversano la stanza, e godetevi il pranzo (composto prevalentemente da dahl di lenticchie, riso e chapati).

Travel Tip: è segno di grande scortesia non finire il pasto che vi è stato offerto. I volontari del tempio passano diverse volte per riempire i piatti di cibo quindi PRENDERE SOLO QUELLO CHE PENSATE DI POTER/VOLER MANGIARE!

Delhi in 1 giorno: lo Sri Bangla Sahib Gurudwara.
Un pasto semplice ma sostanzioso: pranzare allo
Sri Bangla Sahib Gurdwara è un’esperienza imperdibile!

Ore 14:30: con Uber fino a South Delhi. Il Qutb Minar e il Tempio del Loto

Piccola anticipazione di quello che vi dirò dopo nel paragrafo dedicato ai trasporti: in India, soprattutto nelle grandi città, potete tranquillamente utilizzare Uber o Ola.

Utilizzate una della App appena menzionate per chiamare una macchina che possa portarvi fino al Qutb Minar, il meraviglioso minareto che si trova a South Delhi (mettete in conto almeno 30/45 minuti di percorrenza).

Il Qutb Minar è il più famoso dei monumenti che compongono il Complesso di Qutb (e l’unico che vi consiglio di visitare in questa maratona per visitare Delhi in un giorno); è il minareto più alto del mondo e nel 1993 è stato inserito tra i Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Vale davvero la pena visitarlo, nonostante sia abbastanza lontano da raggiungere.

Cosa vedere a Delhi in un giorno
Il Qutb Minar vale la pena…anche se lontanuccio!

Il Tempio del Loto di Delhi

Famosissimo e, a detti di molti, sopravvalutato! A me, ad essere sincera, è piaciuto molto ma bisogna assolutamente evitare di andarci nei giorni festivi, quando viene prese d’assalto non solo dai turisti stranieri ma anche dalle famiglie indiane in vacanza.

Il messaggio che sta dietro alla costruzione di questo particolare tempio è probabilmente più bello del Tempio stesso ma non voglio spoilerare nulla: andateci e ve lo spiegheranno!

Cosa vedere a Delhi in un giorno: il Lotus temple.

Ore 17:00: godetevi il meraviglioso Akshardham!

L’ultima tappa di questa maratona per visitare Delhi in un giorno è il bellissimo complesso di Akshardham, di recente realizzazione ma davvero superlativo.

Questo complesso è davvero formidabile ed inserito in un bel parco ma preparatevi a dei controlli di sicurezza molto molto rigidi! In pratica:

  • niente borse;
  • niente cavi telefonici;
  • niente telefoni e fotocamere;
  • niente cicche;
  • niente powerbank.


Il deposito è gratuito e non pensate di fare i burfetti: le tasche devono essere totalmente vuote altrimenti vi rimandano indietro. Controllate sempre gli orari dal sito ufficiale https://akshardham.com/.

Cosa vedere a Delhi in un giorno
Il momento migliore per visitare il complesso di Akshardham è il tramonto ma fate attenzione agli orari di chiusura controllando il sito ufficiale.

Vuoi leggere altri post sull’India? Clicca qui.

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *