Deserto di Atacama in macchina.
I miei viaggi,  Sud America

Deserto di Atacama in macchina: cosa vedere in 3 giorni.

Laguna Miscanti, deserto di Atacama in macchina.
Laguna Miscanti, deserto di Atacama

Se vi state chiedendo se visitare il deserto di Atacama in macchina può essere un problema la risposta è: assolutamente no! Bastano solo poche – ma necessarie – accortezze e una buona dose di organizzazione.  Accendiamo i motori e partiamo: il deserto di Atacama ci aspetta.

Il deserto di Atacama in macchina: cosa sapere.

Viaggiare in furgone makes me happy!
Viaggiare in furgone makes me happy!

Sono essenzialmente due i modi per poter visitare il deserto di Atacama: affidandovi ad una o più escursioni organizzate oppure scegliendo il fai da te.

Nel primo caso ne troverete di tutti i tipi, l’unico fattore comune è il prezzo: sempre abbastanza alto! E allora perché non visitare il deserto di Atacama in macchina? E’ fattibilissimo  e le strade sono migliori di quelle della maggior parte delle città italiane, mai una buca.

Se viaggiate in solitaria, ovviamente, va fatta una considerazione circa il costo del noleggio giornaliero di un mezzo di trasporto ma se siete in gruppo non c’è dubbio, avventurarvi nel deserto di Atacama in macchina non sarà un problema, a patto che facciate il pieno di benzina prima di partire.

Fai da te e organizzazione.

  • Ricordatevi di fare scorta di acqua, non è facile imbattersi in qualche sparuto cumulo di case, figuriamoci poi trovare qualcuno che venda acqua… e se lo fa, sarà a caro prezzo! Meglio quindi abbondare che trovarsi poi sprovvisti di liquidi;
  • Partite con un abbigliamento a cipolla perché potreste passare dai 30 gradi ai 10 nel giro di un’ora o poco più;
  • Portate con voi delle scorte di viveri;
  • Regolatevi con le tempistiche e ricordate che, se viaggiate in macchina, dovrete fare ritorno ogni sera a San Pedro de Atacama o dovunque abbiate deciso di alloggiare (tranne che nel caso decidiate di noleggiare un furgone :-));
  • Come anticipato prima, fate il pieno di benzina prima di partire e, se volete la sicurezza matematica di non rimanere a secco, portate con voi una tanica;
  • Scegliete una colonna sonora adatta, renderà il tutto ancora più magico!

Macchina o furgone?

Deserto di Atacama in macchina.
Salar de Atacama, Cile.

Esplorare il deserto di Atacama in macchina o, come ho fatto io, con un furgone camperizzato? Entrambe le soluzioni hanno dei pro e dei contro ma se decidete di vivere questa esperienza al 100% allora la risposta è il furgone!

Potrete accamparvi prima che arrivi il buio e cenare sotto le stelle, per poi passare tutta le notte con il naso all’insù, sotto  uno dei cieli stellati più belli della vostra vita.

Avrete la possibilità di godere del silenzio delle lagune quando tutti gli altri saranno andati via.

Potrete svegliarvi al mattino e, ancora un poco infreddoliti, assaporare la brezza e ammirare la natura che vi circonda.

Il lato negativo? Dovrete rinunciare a qualche confort ed essere attrezzati a passare la notte in tenda ma, di certo, ne vale la pena. Se siete incuriositi dall’idea di noleggiare un furgone LEGGETE ATTENTAMENTE QUESTO POST.

Il deserto di Atacama in macchina: cosa vedere in 3 giorni.

Ma cosa c’è da vedere in un deserto?! Mai convinzione è stata più sbagliata, soprattutto se parliamo del deserto di Atacama! Le cose da vedere sono parecchie, tanto da occupare tre giorni pieni. Potete decidere se iniziare ad esplorare le zone più lontane o quelle più facilmente raggiungili da San Pedro de Atacama, praticamente non cambia nulla ma io ho preferito la prima opzione.

Giorno 1

  • Piedras Rojas.  La zona si trova nel mezzo della catena montuosa delle Ande, a più di 4.000 metri sul livello del mare e  a circa 150 chilometri da San Pedro de Atacama. Formato dall’ossidazione del ferro presente nel luogo, questo paesaggio rossastro è intervallato dal “Salar de Aguas Calientes”, uno dei luoghi imperdibili in questa parte di Cile.
  • Lagune “Miscanti” e Miniques”. Vicinissime tra di loro e di una bellezza da lasciare a bocca aperta, queste lagune sono avvolte dalla leggenda che narra come, un tempo, fossero state due innamorati, trasformati poi in lagune per stare sempre insieme. I colori delle rocce, il bianco del sale  e l’azzurro delle lagune ne fanno un luogo incantevole!

Giorno 2

deserto di Atacama in macchina
Laguna Chaixa
  • Salar de Atacama e Laguna Chaxa. Non si può andar via dal deserto di Atacama senza essere andati a trovare i flamingos  che vivono in laguna Chaxa, posta all’interno del Salar de Atacama. Se amate i fenicotteri rosa la adorerete!
  • Toconao. Una chiesa, una piazza principale, qualche negozietto di artigianato locale e un bel “selfone” con i lama: questa è Toconao, un piccolo villaggio abitato da poche anime nel mezzo del deserto di Atacama. Grande fascino, non c’è che dire!
  • Ojos del Salar. Gli Atacameños li chiamavano Ojos del Salar perché sono due lagune blu di acqua dolce nel mezzo del Salar de AtacamaA differenza di altre lagune della zona sono molto più profonde e si può tranquillamente fare un bagno. Il tramonto, qui, è qualcosa di divino.

Giorno 3

  • Laguna Cejar. Dopo tutta la polvere di questi giorni ci vorrebbe proprio un bel bagnetto! Nessun problema perché la laguna Cejar sembra essere lì proprio per questo. Anche in questo caso si tratta di un luogo di eccezionale bellezza ma con il valore aggiunto che qui è possibile farsi il bagno rimanendo a galla senza nessuno sforzo. L’alta concentrazione salina lo rende simile, come effetto, al Mar Morto, e l’acqua non è poi così fredda come ci si aspetterebbe. Ovviamente, prima di partire, ricordatevi di mettere in valigia il costume.

    Il deserto di Atacama in macchina.
    Cile del Nord, chiesa di San Pedro de Atacama.
  • Laguna Tebinquinche. Di tutte quelle già menzionate, è la laguna migliore per godere di un meraviglioso tramonto.
  • Valle della Luna e Valle di Marte. Situate a pochi chilometri da San Pedro de Atacama, queste due valli vi regaleranno uno spettacolo unico: un luogo arido, scabro, dove non crescono che pochi fili d’erba e che con il passare delle ore continua a cambiare aspetto. Di giorno il paesaggio assomiglia a una scenografia lunare, con formazioni di pietra e sabbia disegnate dall’erosione del vento; sembra quasi di essere in un pianeta lontano, dove l’uomo ancora non ha messo piede.
  • San Pedro de Atacama. Punto di arrivo e di ritorno di tutti i viaggiatori che si apprestano a visitare il deserto e base per chi sceglie di affidarsi alle escursioni organizzate, San Pedro de Atacama è un piccolo pueblo che vive di turismo, con hotel, ristoranti, panetterie e un grazioso mercato. Non certo il posto più autentico tra tutti quelli visti finora ma decisamente funzionale. Se siete in cerca di un posto dove dormire a San pedro io vi consiglio il Ckoi Atacama Lodge, a 5 minuti dal centro ma in una zona tranquilla e riservata, con la possibilità di utilizzare la cucina comune e con un bel patio esterno (lama inclusi!).

5 curiosità sul deserto di Atacama.

Viaggiare in furgone sulla Mistery Machine.
Viaggiare in furgone sulla Mistery Machine.
  1. Anche il deserto può fiorire! Succede ogni cinque o sei anni a causa delle piogge che, così raramente, sferzano il deserto. Fortunato chi capita ad Atacama  proprio in quell’occasione perché pare sia uno spettacolo bellissimo;
  2. l’atacamite non è una malattia ma un minerale, scoperto proprio in questo deserto dal quale prende il nome;
  3. Atacama non è un deserto qualunque ma uno dei più aridi al mondo. Direi che l’impermeabile potete anche lasciarlo a casa;
  4. la mano del deserto(vedi foto affianco) non si trova ad Atacama ma vicino Antofagasta, dovrete macinare parecchi chilometri per arrivarci per cui non aspettatevi di trovarla nei paraggi;
  5.  nel deserto di Atacama è facile imbattersi nella vigogna o vicuña, uno dei due camelidi selvaggi del Sud America da non confondere con il lama o l’alpaca. Come fare a non confondersi? E’ più piccola ed ha il pelo marrone, vi assicuro che la riconoscerete in un batter d’occhio.

Come sempre buona strada, andate piano e non dimenticate il selfone con il lama!

Deserto di Atacama in macchina
Selfone di gruppo

 

4 Comments

  • Michele

    Salve ragazze, sto un po’ vedendo come passare 4-5 gg dalle parti di San Pedro di Atacama e poterlo fare in libertà sarebbe magnifico.
    Una domanda: per passare la notte vi fermavate in qualche campeggio/area autorizzata o… dove capitava?

    • muchmorethanatrip

      Ehi ciao, la buona notizia, ottima direi, è che puoi campeggiare ovunque, tranne che nei posti dove c’è assoluto divieto e individuabili tramite apposita segnaletica. Quindi libertà totale 😁! A noi è capitato che si siano avvicinati i carabineros ma solo per vedere se era tutto ok, due chiacchiere e sono andati via. E godersi il deserto quando tutti vanno via è pura magia, provare per credere!

      • Michele

        Grazie grazie!
        PS: se poi ti/vi saltasse lo sghiribizzo di andare in Giappone in economia e libertà… l’anno scorso ho fatto il Giappone del nord viaggiando con un furgone simile. Anche lì si dorme ovunque gratis: solo due notti ho dormito in campeggi spendendo circa 15 Euro… su un totale di 20 giorni 🙂

  • muchmorethanatrip

    Wowwwww, ecco un’altra bella notizia 😁. Il Giappone mi. Manchi quindi perché no? Alla fine adattandosi si riescono a visitare luoghi pazzeschi in economia e con quello che si risparmia ci si compra il. Prossimo biglietto aereo 🛩.
    Grazie 🙏 per la dritta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *