Filippine cosa vedere
Asia,  I miei viaggi

La prima volta nelle Filippine: cosa vedere in 2 settimane.

Più di 7000 isole e scenari da sogno: queste sono le Filippine, un pazzesco agglomerato di terra emersa che mi ha fatto letteralmente innamorare! 

E’ difficile visitarle interamente in un solo viaggio (a meno che non disponiate di molto, moltissimo tempo) ma sono certa che vi stregheranno a tal punto da non vedere l’ora di tornare. Il perché?! Questa guida pratica inizia proprio da qui.


Perché scegliere le Filippine? 5 buoni motivi.

Le Filippine non sono dietro l’angolo: per raggiungerle dovrete prepararvi ad un lungo viaggio aereo, ad un jet lag che definirei “importante” e a piedi talmente gonfi dopo il volo intercontinentale che vi faranno rimpiangere gli invernali boots (provate a limitare i danni bevendo spesso durante il volo). Ne vale la pena? Sì, sì e ancora sì… e vi dirò di più: al momento sono tra le poche destinazioni che hanno superato ogni mia più rosea aspettativa.

State cercando un buon motivo per partire? Eccovene 5!

  1. anche se sono diventate, in pochi anni, una delle destinazioni più gettonate dal turismo di massa, le Filippine stanno lottando duramente per preservare il loro ecosistema ambientale; nessuno è in grado di dire se riusciranno a vincere questa sfida: nel dubbio, partite ora!
  2. il popolo filippino è meraviglioso: gentilezza e ospitalità sono solo alcune delle frecce nel loro arco;
  3. la natura, da quelle parti, rasenta la perfezione;
  4. l’isola di Palawan è solo una delle tante meraviglie di questo paese;
  5. avrete solo l’imbarazzo della scelta: quale isola riuscirà a conquistare il vostro cuore?!
Filippine cosa vedere
Il cratere del Vulcano Taal.

Guida pratica per un viaggio nelle Filippine.

In questo post ho cercato di raccogliere tutte le informazioni utili per organizzare un viaggio nelle Filippine: trasporti, costo della vita, valuta, sicurezza e anche, ovviamente, l’itinerario consigliato.


Quando visitare le Filippine: periodo migliore.

E’ quasi impossibile individuare un unico periodo di viaggio adatto a tutte le varie isole che compongono le Filippine; se siete appassionati di surf, ad esempio, e avete in mente di visitare l’isola di Siargao, famosa per i suoi spot, probabilmente vi ritroverete a viaggiare tra settembre e gennaio.

Questo post, però, l’ho ideato con l’intenzione di fornire informazioni utili a chi intende recarsi  nelle Filippine per la prima volta … e come si fa, in tale caso, a non includere l’isola di Palawan nell’itinerario? Riuscireste ad andare nelle Filippine senza vedere le meraviglie di El Nido? Non credo!

Prendendo come riferimento l’isola di Palawan, il miglior periodo di viaggio è quello compreso tra la fine di dicembre e i primi di aprile.

Guida pratica alle Filippine
Una splendida giornata di sole a El Nido.

Come pagare: valuta e carte di credito.

Mai sentito parlare del peso filippino? Il nome, che richiama le ben più conosciute valute di Messico, Argentina e altri paesi dell’America centrale e del Sud, è probabilmente un retaggio dell’influenza spagnola dovuta alla passata dominazione risalente al 1521, quando Magellano mise piede a Samar rivendicando quei territori sotto la corona.

Come molte valute asiatiche, il peso filippino è tutt’altro che stabile. Il cambio migliore, stranamente, lo troverete in aeroporto, per cui vi converrà cambiare al momento del vostro arrivo.

Il miglior tasso di cambio che ho trovato in area arrivi (aeroporto internazionale di Manila – gennaio 2019) è stato di 59,6 ( 1 euro = 59,6 PHP).

Le principali carte di credito sono accettate negli hotel e nella maggior parte dei ristoranti; gli Atm si trovano con estrema facilità sia nelle città sia nei luoghi di principale attrazione turistica.

Stranezze filippine. Magellano venne ucciso per mano del combattente Lapu-Lapu, un nome nel quale vi imbatterete spesso…soprattutto nei ristoranti! Così, infatti, viene chiamato uno dei più pregiati pesci che potete trovare sulle tavole filippine.


Sim e Traffico dati: come fare.

Quasi tutte le strutture delle Filippine offrono il servizio di Wi-Fi gratuito per i loro ospiti ma le connessioni sono tutt’altro che stabili.

Il mio consiglio è quello di comperare una scheda Sim prepagata con traffico dati e, se lo riteneste necessario, che includa anche traffico voce per chiamate locali. Non appena usciti dall’aeroporto, in area arrivi, troverete almeno un paio di compagnie telefoniche che offrono questo servizio.

Io ho scelto la Globe e il mio giudizio è più che positivo: al costo di 1500 Php (all’incirca 25 euro) avrete a disposizione 8 Gb di traffico dati, 1 Gb al giorno da sfruttare su un social a vostra scelta (Instagram, Facebook, Youtube etc.) e un ammontare pari a 500 php da utilizzare per chiamate locali e sms. La connessione dati è stata è stata sempre eccellente così come la ricezione (tranne in qualche tratto di strada a Palawan).


Il costo della vita nelle Filippine.

Per noi europei le Filippine sono ancora una destinazione abbastanza economica, nonostante i rincari registrati negli ultimi anni.

Vi riporto qualche voce di costo:

  • bottiglia di acqua 50 ml comprata al supermercato: 25/35 php;
  • cena al fast food o street food: 200/300 php;
  • cena di pesce al ristorante: 600/1000 php;
  • una birra: 80/100 php;
  • un cocktail: 180/220 php (ma vi consiglio la birra!);
  • una notte in hotel di medio/bassa categoria: 700/1000 php;
  • una notte in hotel di categoria superior: 1000 php/infinito 🙂
  • escursioni full day in barca a El Nido con pranzo incluso: 1200/1600 php;
  • noleggio scooter full day: 500/600 php.

Come muoversi nelle Filippine.

Muoversi nelle Filippine non è affatto un problema; il paese è in generale molto ben organizzato, con una fitta rete di van/bus che coprono le principali attrazioni turistiche. Le agenzie di viaggio che organizzano trasporti ed escursioni le troverete praticamente ad ogni angolo, soprattutto sull’isola di Palawan.

Vi segnalo il quotatissimo El Nido Boutique & Art Cafè che, oltre ad essere un ristorante, è anche uno dei più efficienti Travel Center di El Nido. Nel caso dall’Italia non riusciste a prenotare trasporti, escursioni o traghetti, contattateli e vi risolveranno il problema (accettano anche pagamenti con PayPal).

Vi elenco di seguito i principali mezzi di trasporto.

Voli domestici.

Le Filippine sono un arcipelago di isole e il modo migliore e più veloce per spostarsi dall’una all’altra è l’aereo.

Le principali compagnie sono: Philippine Airlines, AirAsia, Cebu Pacific, Air Swift, Air Juan e SkyJet.

Anche se comodi e decisamente numerosi, non è raro che i voli domestici siano spesso in ritardo (anche di 2-3 ore), per cui armatevi di pazienza e portatevi qualcosa da leggere!

Travel Tip: controllate attentamente la franchigia dei bagagli da stiva. Alcune compagnie, per determinate tratte (Coron-Cebu, ad esempio) non accettano bagagli da stiva con peso superiore ai 10 kg, neanche pagando l’extra!


Traghetti

Un altro mezzo di trasporto molto utilizzato è ovviamente il traghetto. In alcuni casi, per via del clima imprevedibile delle Filippine, si sono registrati seri incidenti per cui vi consiglio di valutare bene, il giorno della partenza, l’evolversi della situazione meteo.


Jeepney

Il jeepney è il principale mezzo di trasporto pubblico delle Filippine. Si tratta, in pratica, di una jeep “allungata”, aperta nel retro e con due lunghi sedili sia sul lato destro sia su quello sinistro.

Il jeepney è molto economico (9 php per una corsa in città) e si paga con il passamano: se siete lontani dall’autista, porgete i soldi al vostro vicino il quale farà la stessa cosa con il suo fino a quando le monetine non arriveranno all’autista del mezzo (che neanche le conta – fantascienza in un paese come l’Italia!).


Tricycle

Difficile da descrivere ma direi che si tratta di una moto inglobata dentro un’impalcatura tipo “sidecar” (molto artigianale)! Portano al massimo 4 persone: 3 nel sidecar e una nel sellino dietro l’autista. Comodo? Sì, se non superate il metro e settanta di altezza!

come muoversi nelle filippine
Tricycle filippino

Grab.

Fondamentale per muoversi in città e molto più economica dei taxi, Grab non è altro che la versione filippina di Uber. Potete scaricare l’App e registrarvi già dall’Italia per poi utilizzare il servizio una volta giunti a destinazione (ovviamente è necessaria una connessione dati).

Travel Tip: se utilizzerete Grab per spostarvi dall’aeroporto di Manila al centro città, pagherete circa un quinto rispetto ad una normale corsa in taxi. Un difetto? Alcuni autisti sono dei veri chiacchieroni!


Le Filippine sono sicure?

Ad eccezione dell’isola di Mindanao, spesso teatro di violenti scontri, le Filippine sono un paese molto tranquillo, soprattutto per i turisti. Ovviamente è bene tenere a mente le classiche avvertenze ma, diversamente da quanto mi è accaduto in altri viaggi, per ben due volte siamo riusciti a recuperare 2 cellulari dimenticati in taxi!


Itinerario consigliato per un primo viaggio nelle Filippine.

Quello che troverete di seguito è solo uno dei possibili itinerari per un viaggio nelle Filippine e racchiude alcune delle principali attrazioni turistiche del paese, visitabili in un lasso di tempo di poco superiore alle due settimane.

  • Giorni 1 e 2: volo intercontinentale e arrivo a Manila;
  • Giorno 3: escursione al Vulcano Taal;
  • Giorno 4: volo interno per l’isola di Bohol (mai sentito parlare delle Chocolate Hills?!);
  • Giorni 5 e 6: alla scoperta di Bohol e Panglao;
  • Giorno 7: traghetto per Cebu City e visita della città;
  • Giorno 8: volo per Puerto Princesa (isola di Palawan);
  • Giorno 9: escursione all’underground river di Sabang;
  • Giorni 10, 11 e 12: alla scoperta dei tesori di El Nido;
  • Giorno 13: trasferimento a Port Barton;
  • Giorno 14: Inaladelan Island (conosciuta come German island);
  • Giorno 15: relax a Port Barton;
  • Giorno 16: volo interno da Puerto Princesa a Manila;
  • Giorno 17: si torna a casa!

Travel Tip: disponete di qualche giorno in più? Approfittatene per andare alla scoperta di Coron, l’ennesima meraviglia di questo paese sensazionale!

itinerario Filippine
I colori delle Filippine

BE DIFFERENT, BE MUCH MORE

 Vuoi farmi delle domande sulle Filippine? Approfitta del box commenti che troverai in fondo e ti risponderò con grande piacere.

Se hai trovato utile questo articolo condividilo sui social 🙂 a te non costa nulla e mi renderai felice!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *